Puoi utilizzare gli operatori booleani per migliorare la tua ricerca

Stagione 2008/09

Direzione: Mario Martone

Zio Vanja
di Anton Cechov

La menzogna – Studio
ideazione di Pippo Delbono

Quattro atti profani
di Antonio Tarantino

Camillo Olivetti
di Laura Curino e Gabriele Vacis

Adriano Olivetti
di Laura Curino e Gabriele Vacis

I misteri di Londra
di Guido Ceronetti

Albergo Ceronetti

Guarda che luna!
da un’idea di Paola Farinetti

I demoni
di Fedör Dostoevskij

Jack e Jill
di Jane Martin

Vengono inoltre ripresi Venere e Adone e Keely and Du.
Il 3 febbraio, dopo un periodo di chiusura di 18 mesi dedicati a radicali restauri, il Teatro Carignano riapre con: Zio Vanja di Anton Cechov, adattamento e regia di Gabriele Vacis.
In questa stagione la Scuola del Teatro Stabile di Torino, in collaborazione con Biennale Venezia Sezione Teatro organizza un Corso si recitazione per Cantanti diretto da Davide Livermore. La finalità del Corso, rivolto a un massimo di 12 allievi di età compresa tra i 18 e i 35 anni, è l’alto perfezionamento delle Arti sceniche di attori-cantanti e cantanti-attori. Il corso, articolato in un laboratorio di una settimana al mese, si svolge tra novembre 2008 e maggio 2009, per un totale di 600 ore, finalizzate all’allestimento dell’opera ispirata a Le sorelle Brönte, libretto di B. de Zogheb.
Il Teatro Stabile di Torino e L’arboreto, in collaborazione con l’Associazione Sosta Palmizi di Cortona, propongono un Corso di scritture per la danza contemporanea, della durata biennale e diretto da Raffaella Giordano, destinato a 14 allievi dai 18 ai 35 anni di età, articolato in 8 laboratori settimanali.
Viene organizzata anche la Scuola dello Spettatore, diretta da Guido Davico Bonino, in collaborazione col Dipartimento di Arti, Musica e Spettacolo di Scienza della Formazione e della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino, rivolta agli abbonati del TST, articolata in 30 seminari settimanali, da ottobre a maggio, tesi all’approfondimento storico-critico, del fenomeno teatrale, e 20 incontri con protagonisti degli spettacoli.
La Scuola per attori, a sostegno dell’Associazione Dreams for teens onlus, mette in scena al Cine-Teatro Baretti l’11 dicembre 2008, Histoire 2008 liberamente tratto da Histoire du soldat di Igor Stravinskij e Charles-Ferdinand Ramuz. Ad aprile, alle Fonderie Limone, vengono allestiti I ciechi di Maeterlinck, in due diverse edizioni, a giugno La Cruzada de los niños de la calle, work in progress a cura di Domenico Polidoro e L’incorruttibile, di Hugo von Hofmannsthal.
Al Teatro Nuovo vengono ospitati: Kontakthof, uno spettacolo di Pina Bausch con signore e signori oltre i “65”, Thanztheater Wuppertal Pina Bausch (11, 13-14 dicembre 2008); Filumena Marturano, di Eduardo De Filippo, regia Francesco Rosi, con Lina Sastri e Luca De Filippo, Teatro di Roma, Elledieffe (16-21 dicembre 2008); Don Chisciotte, di Miguel de Cervantes, progetto e regia di Franco Branciaroli, Teatro de Gli Incamminati (20-25 gennaio 2009); Boris Gudonov, La Fura dels Baus (10-15 marzo 2009); Rain, scritto e diretto da Daniele Finzi Pasca, Cirque Eloise (24-29 marzo 2009); La bella utopia, uno spettacolo di Moni Ovadia, Promo Music, La Corte Ospitale di Rubiera (22-24 aprile 2009).
Al teatro Carignano: Trilogia della villeggiatura, di Carlo Goldoni, regia di Toni Servillo, Teatri Uniti / Piccolo Teatro di Milano (17 febbraio-1 marzo 2009); L’intervista, di Natalia Ginzburg, regia di Valerio Binasco (3-15 marzo 2009); Il sindaco del Rione Sanità, di Eduardo De Filippo, regia di Carlo Giuffrè, Diana O.R.I.S. (24 marzo-5aprile 2009); La rigenerazione, di Italo Svevo, regia di Antonio Calenda (5-17 maggio 2009); Macbeth, di William Shakespeare, regia di Gabriele Lavia, Compagnia Lavia-Anagni (19-31 maggio 2009).
Alle Fonderie Limone: Passaggio in India, di Satha Rama Rau, dal romanzo di Edward Morgan Forster, regia di Federico Tiezzi, Teatro Metastasio Stabile della Toscana, Compagnia Sandro Lombardi (4-9 novembre 2008); Molly Sweeney, di Brian Friel, regia di Andrea De Rosa, Emilia Romagna Teatro, Teatro Metastasio Stabile della Toscana (13-18 gennaio 2009); Porcile, di Pier Paolo Pasolini, regia di Massimo Castri, Teatro di Roma (10-15 febbraio 2009); La famiglia dell’antiquario, di Carlo Goldoni, regia di Lluís Pasqual, Teatro Stabile del Veneto, Teatro Stabile di Genova (17-22 marzo 2009); Cinema cielo, ideazione e regia di Danio Manfredini, Emilia Romagna Teatro, Festival Santarcangelo dei Teatri (28-30 maggio 2009).
Al Teatro Gobetti: Claus Peymann compra un paio di pantaloni e viene a mangiare da me, di Thomas Bernhard e Sik-Sik, l’artefice magico, di Eduardo De Filippo, regia di Carlo Cecchi, Teatro stabile delle Marche (11-16 novembre 2008); Sillabari, di Paolo Poli, da Goffredo Parise, regia di Paolo Poli, Produzioni Teatrali Paolo Poli (26 dicembre 2008-6 gennaio 2009); Le conversazioni di Anna K., liberamente ispirato a Le metamorfosi, di Franz Kafka, testo e regia di Ugo Chiti, Teatro Eliseo, Arca Azzurra Teatro (13-18 gennaio 2009); Il ritorno, di Sergio Pierattini, progetto e regia di Veronica Cruciani, Compagnia Veronica Cruciani (20-25 gennaio 2009); La badante, testo e regia di Cesare Lievi, CTB Teatro Stabile di Brescia (27 gennaio-1 febbraio 2009); Ave Maria per una gattamorta, testo e regia di Mimmo Sorrentino, CRT Centro di Ricerca per il Teatro (10-15 febbraio 2009); Le doglianze degli attori in maschera, libero omaggio a Carlo Goldoni, ispirato al suo Molière, testo e regia di Enzo Moscato, La Biennale Teatro di Venezia, Compagnia Teatrale Enzo Moscato (18-22 febbraio 2009); Le cinque rose di Jennifer, di Annibale Ruccello, regia di Arturo Cirillo, Nuovo Teatro Nuovo Teatro Stabile di Napoli (24 febbraio-1 marzo 2009); Nessuno ci guarda / Sabbia, testo e regia di Eleonora Danco, Compagnia Eleonora Danco (3-8 marzo 2009); La commedia di Candido, di Stefano Massini, con Ottavia Piccolo, La Contemporanea (10-15 marzo 2009); L’ultima casa, di Tiziano Scarpa, regia di Michele Modesto Casarin, Pantakin da Venezia, (17-22 marzo 2009); La gatta di pezza, di Franco Scaldati, regia di Matteo Bavera, Compagnia Franco Scaldati, Teatro dei Quartieri, Teatro Garibaldi di Palermo (24-29 marzo 2009); La busta, di Spiro Scimone, regia di Francesco Sframeli, Compagnia Scimone Sframeli, Teatro di Messina in collaborazione con Asti Teatro 2006 (31 marzo-5 aprile 2009). Il Teatro Gobetti inoltre, fuori cartellone, ospita Io, tu (e) l’altro, da Luigi Pirandello, adattamento e regia di Giulio Graglia, Lingua doc communication in collaborazione con Teatro Stabile Torino (per il III Festival Nazionale Luigi Pirandello, 14-16 luglio 2009).
Al Teatro Vittoria vanno in scena: Compleanno, testo e regia di Enzo Moscato (23-25 febbraio 2009); …Ma bisogna che il discorso si faccia!, di Marco Isidori, Marcido Marcidorjs e Famosa mimosa (26 febbraio-3 marzo 2008).
In collaborazione con il Museo Nazionale del cinema, al Cinema Massimo, viene programmato il cartellone Sguardi in macchina. Film in dialogo con gli spettacoli dello Stabile: Grido, di Pippo Delbono (22 ottobre 2008); Passaggio in India, di David Lan (5 novembre 2008); E la nave va, di Federico Fellini (12 dicembre 2008); Uomini contro, di Francesco Rosi (12 dicembre 2008); Appunti per una fenomenologia della visione, di Andrea De Rosa, segue: Il pianeta degli uomini spenti, di Anthony Dawson (14 gennaio 2009); Lost in la Mancha, ovvero la mancata realizzazione di Don Quixote, di Louis Pepe e Keith Fulton (21 gennaio 2009); Vanya sulla 42esima strada, di Louis Malle (4 febbraio 2009); Porcile, di Pier Paolo Pasolini (11 febbraio 2009); Rasoi, di Mario Martone (19 febbraio 2009); Ferdinando uomo d’amore, di Memè Perlini (25 febbraio 2009).

Rappresentazioni